google-site-verification=cv0NSL7SuVJnZS6KKQ9lZ8VoHhNzJ3YAmUVPuKu7cRs
 
  • Dott. Gaetano Gallo Afflitto

Glaucoma: Laser SLT come migliore opzione primaria

Aggiornamento: 2 mag

Il laser SLT nel trattamento del glaucoma: quando e perchè.

 

Il GLAUCOMA CRONICO SEMPLICE, insieme alla Cataratta ed alle Maculopatie, è una delle malattie che più frequentemente sono causa di cecità.

L’unico fattore di rischio noto di questa malattia è l’aumento della pressione intraoculare, che danneggia il nervo ottico e determina una progressiva riduzione del campo visivo fino alla cecità.

Essendo una malattia a lenta evoluzione e scarsissima o nulla sintomatologia, spesso il paziente decide di sottoporsi al parere dell’oculista quando, purtroppo, la malattia è stata causa di danno evoluto e irreversibile per atrofia del nervo ottico.

Per questo motivo questa patologia è nota con l’appellativo di “LADRO SILENTE DELLA VISTA”.




La DIAGNOSI e la TERAPIA PRECOCE pertanto sono le migliori opportunità per salvaguardare dal danno della funzione visiva.

Oggi la tecnologia strumentale insieme alla visita oculistica, consentono di selezionare i pazienti a rischio di GLAUCOMA molti anni prima della comparsa dei primi segni clinici: ESAME PERIMETRICO COMPUTERIZZATO (Campo Visivo), ANALISI QUANTITATIVA DELLE FIBRE GANGLIONARI PERIFOVEALI e PARAPAPILLARI (RNFL), PERG pattern, PERG hemifield.



La terapia, precocemente somministrata nei pazienti certamente a rischio di glaucoma, consente di mantenere un target di pressione intraoculare (IOP) idoneo ad impedire la progressione del danno al nervo ottico.


Comunemente si utilizzano farmaci in collirio da somministrare una o più volte al giorno ad orari fissi e per tutta la vita: la loro azione si esplica, o riducendo la produzione dell’umore acqueo o incrementandone il deflusso.

Come tutte le terapie farmacologiche anche queste non sono esenti da effetti collaterali a livello locale (discomfort lacrimale) e a livello generale (cardio circolatorio/respiratorio).


La terapia laser S.L.T., ossia la Trabeculoplastica Laser Selettiva, è una valida alternativa terapeutica a quella farmacologica, in alcuni tipi di glaucoma.



Il laser S.L.T. è un laser freddo che agisce mediante la stimolazione dell’attività dei macrofagi del trabecolato dell’angolo della camera anteriore dell’occhio che, ripulendolo, ne aumentano la permeabilità, riducendo la pressione intraoculare.

Il trattamento è indolore e essenzialmente privo di rischi o effetti collaterali, perché essendo un laser freddo non produce calore e non danneggia i tessuti circostanti.

Secondo uno studio pubblicato nel 2019 sulla prestigiosa rivista scientifica The Lancet, che ha confrontato i risultati del trattamento di 323 pazienti in trattamento topico, con quelli di 329 pazienti trattati con S.L.T., il trattamento con il laser S.L.T. si è dimostrato efficace in più pazienti, rispetto a quelli trattati con i colliri nel raggiungere la pressione intraoculare ottimale dopo 36 mesi dal trattamento.



Dopo il trattamento con S.L.T. come prima forma di terapia, il 93% dei pazienti ha mantenuto la pressione intraoculare ottimale fino a 36 mesi, rispetto al 91% dei pazienti trattati con i colliri.


Il laser S.L.T. si è dimostrato più efficace nel rallentare o arrestare la progressione della patologia, perché, a differenza del trattamento con i colliri, non è dipendente dal mancato rispetto delle somministrazioni e/o orari di somministrazione: Il 6% dei pazienti con terapia topica ha visto peggiorare il quadro clinico, a fronte del 3% dei pazienti trattati con l’S.L.T..





L’S.L.T. è considerato, secondo le linee guida dell' EGS (European Glaucoma Society), trattamento di prima linea perchè:

• il 74% dei pazienti trattati con SLT non ha più bisogno della terapia topica per i successivi tre anni.

• consente un minore utilizzo o assenza della terapia topica, almeno nei successivi tre anni dopo il trattamento

• rallenta o arresta la progressione della patologia e quindi del potenziale danno alla vista.

• il paziente trattato con S.L.T. ha probabilità estremamente basse di dover ricorrere alla chirurgia per abbassare la pressione intraoculare.

• oltre a dimostrarsi efficace nella riduzione della pressione intraoculare per il trattamento del glaucoma, consente un miglioramento della qualità di vita del paziente, liberandolo dalla schiavitù di una continua e costante somministrazione di colliri.


L’S.L.T. può essere considerato in caso di:

• glaucoma primario ad angolo aperto

• glaucoma esfoliativo

• glaucoma pigmentario

Il trattamento con può anche essere utilizzato qualora la terapia topica con i colliri risultasse mal tollerata o ci sia scarsa adesione del paziente.


L'idoneità al trattamento viene sempre valutata dell'oculista, dopo aver effettuato l’anamnesi completa e tutti gli esami specialistici necessari.


Ad oggi il nostro ambulatorio dispone di uno strumento laser S.L.T. tra i più avanzati e performanti esistenti.

Per i nostri pazienti non è necessario fare centinaia di chilometri per il trattamento laser del Glaucoma!


Per prenotare una visita oculistica e verificare l’idoneità al trattamento con il laser SLT, contattaci cliccando QUI

193 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti